CGV

Articolo 1: Campo di applicazione e applicabilità

Le presenti condizioni generali di vendita (di seguito denominate «CGV») regolano tutti gli ordini e i contratti di vendita conclusi tra la società SteamOne (di seguito denominata «il Venditore») e i suoi clienti.
Di conseguenza, il fatto di emettere un ordine implica l’adesione intera e senza riserve del Cliente (di seguito denominato «il Cliente») a tali condizioni.
Ogni condizione contraria posta dal cliente, in mancanza di accettazione scritta da parte del Venditore, sarà inopponibile a quest’ultimo, indipendentemente dal momento in cui essa sarà stata portata a sua conoscenza (ivi comprese, in particolare, le Condizioni Generali di Acquisto).
Il fatto che il Venditore non si avvalga, in un dato momento, di una qualsiasi delle presenti CGV, non può essere interpretato come rinuncia ad avvalersi ulteriormente di tale condizione.
Il cliente riconosce e accetta tutte le future modifiche apportate alle presenti CGV, a meno di un suo rifiuto esplicito, da formularsi entro il termine di un mese a partire dal ricevimento della prima fattura comprendente le suddette modifiche.

Articolo 2: Accettazione ordini – Modifica e annullamento

Il cliente emette i propri ordini al Venditore con un qualsiasi mezzo a sua scelta: fax, e-mail, telefono, etc. Tuttavia, tali ordini saranno definitivi soltanto dopo essere stati confermati per iscritto.
A tale scopo, il Venditore invierà sistematicamente al cliente, per posta semplice o via e-mail, una Conferma d’Ordine, che includerà i prodotti con i relativi codici, le quantità da consegnare secondo le tolleranze indicate, il prezzo, la data di spedizione prevista e le CGV che il cliente si impegna ad onorare.
In caso di errori del Venditore nell’inserimento dei dati, il cliente dovrà richiedergli una nuova Conferma d’Ordine, che il Venditore provvederà ad inviare in risposta via e-mail o per posta.
La mancata risposta alla Conferma d’Ordine vale come accettazione della stessa da parte del Cliente. Gli ordini regolarmente confermati dal Venditore ai quali il cliente non si sia opposto entro breve tempo non sono suscettibili di annullamento o modifica da parte del Cliente, salvo autorizzazione scritta da parte del Venditore. Quando il Venditore non accetta l’annullamento o la modifica dell’ordine, egli si riserva il diritto di non restituire le somme versate dal Cliente, per intero o in parte.
Il beneficio dell’ordine è personale, appartiene al Cliente e non può essere ceduto senza l’autorizzazione scritta da parte del Venditore.

Articolo 3: Termini di consegna

Tutti i termini di consegna, ivi compresi quelli citati sulla Conferma d’Ordine, anche se determinati dal Venditore nel modo più preciso possibile, sono indicativi, in quanto dipendono dalle possibilità di rifornimento e di trasporto del Venditore. Essi non costituiscono pertanto un impegno per il Venditore e il superamento di tali termini non potrà in alcun caso dare luogo a penali, risarcimento danni, blocco o annullamento degli ordini in corso.
Il Venditore è inoltre autorizzato a procedere a consegne parziali.
Tuttavia, se un mese dopo la data di consegna indicativa la Merce oggetto dell’ordine non è ancora stata consegnata per cause non di forza maggiore, la vendita potrà essere annullata tramite accordo scritto tra le parti e il Cliente otterrà la restituzione del prezzo pagato, con l’esclusione di ogni penale o altro indennizzo.
Sono in particolar modo considerati cause di forza maggiore: la guerra, la sommossa, l’incendio, gli incidenti avvenuti nel corso del trasporto, l’impossibilità di rifornimento. Il Venditore provvederà ad informare tempestivamente il Cliente.
In ogni caso, la consegna nei termini stabiliti potrà avvenire soltanto se il Cliente avrà assolto i propri obblighi, in particolar modo quello del pagamento delle fatture del Venditore.

Articolo 4: Vendite «EX WORKS»

Per tutte le vendite concluse sulla base dell’Incoterm «Ex Works» (franco fabbrica), la consegna è realizzata presso il magazzino designato dal venditore, tramite la consegna della Merce direttamente allo spedizioniere designato dal cliente.
Il Cliente avrà cura di confermare per iscritto al Venditore il nome dello spedizioniere da lui scelto al momento dell’ordine o al più tardi al ricevimento della Conferma d’Ordine; in mancanza di ciò, il Venditore non potrà in alcun caso essere considerato responsabile dei pacchi affidati a uno spedizioniere che si presentasse per ordine e conto del Cliente.
Il Cliente si impegna a ritirare la consegna entro i dieci (10) giorni successivi all’avviso di messa a disposizione della Merce. Scaduto tale termine, il Venditore potrà considerare l’ordine annullato e la vendita risolta unilateralmente da parte del Cliente, alle condizioni di annullamento stipulate all’articolo corrispondente.
EX Works...named place
(Franco fabbrica…luogo convenuto)
«Ex works» significa che il venditore effettua la consegna nel momento in cui mette le merci a disposizione dell’acquirente nella sede operativa del venditore o in qualsiasi altro luogo designato (es. impianto produttivo, magazzino, …) senza formalità doganali per l’esportazione e non caricate su un veicolo di trasporto.
L’acquirente si fa carico di tutti i costi e rischi legati al trasporto dei beni a partire dalla sede del venditore.
UTILIZZO: per qualsiasi modalità di trasporto, ivi compreso il trasporto multimodale.

Articolo 5: Rischi di trasporto - Assicurazione

Indipendentemente dalle condizioni di vendita o dall’Incoterm (Incoterm 2000 della Camera di Commercio Internazionale) considerato e nonostante la clausola di riserva di proprietà, la Merce viaggia, fin dall’uscita dai magazzini del Venditore e/o dalla consegna allo spedizioniere responsabile, a rischio e pericolo del Cliente. Il Venditore non potrà in alcun caso essere considerato responsabile di qualsivoglia problema o anomalia che potrebbe verificarsi durante il trasporto.
Inoltre, il Cliente si impegna a stipulare un’assicurazione sul trasporto della Merce. Tale assicurazione dovrà garantire contro i rischi di smarrimento, furto, distruzione totale o parziale dei prodotti, indipendentemente dalla causa del danno, anche se dovesse trattarsi di casi fortuiti o di forza maggiore. Egli si impegna a fornire, su semplice richiesta del Venditore, una copia dei certificati di assicurazione.
Quindi, nessuna pretesa di credito o di cambio di Merce mancante, danneggiata o smarrita dopo che questa è uscita dai magazzini del Venditore e/o è stata consegnata allo spedizioniere designato dal Cliente o dal Venditore, in mancanza di indicazioni da parte del Cliente, potrà essere vantata dal Cliente nei confronti del Venditore per la Merce, la cui assicurazione è a carico del cliente.

Articolo 6: Ricevimento delle merci - Reclami

È compito del Cliente verificare le condizioni della Merce al momento della consegna dell’ordine, prima di firmare il buono di consegna e di indicare su quest’ultimo, sotto forma di riserve manoscritte, ogni eventuale anomalia riguardante la consegna (smarrimento, distruzione totale o parziale, avaria o ammanchi, etc.). È altresì compito del cliente confermare le sue riserve al vettore a mezzo di lettera raccomandata con avviso di ricevimento nei termini richiesti, affinché gli assicuratori possano surrogarsi nei suoi diritti.
Fatte salve le disposizioni da prendere nei confronti del vettore e/o di altri terzi responsabili affinché gli assicuratori possano surrogarsi, il Cliente dovrà, per far valere i propri diritti e pena la decadenza di qualsiasi azione ad essi riferita, informare per iscritto il Venditore dell’esistenza di eventuali vizi entro il termine massimo di sette giorni a partire dal ricevimento della Merce da parte del Cliente.
Sarà compito del Cliente fornire ogni giustificativo riguardo alla realtà dei vizi o delle anomalie constatate. Egli dovrà concedere al venditore o a un terzo da questo designato tutte le agevolazioni necessarie per poter procedere alla constatazione dei vizi e porvi rimedio. Si asterrà dall’intervenire in prima persona o dal far intervenire un terzo a tale scopo.
Il Venditore indicherà quindi al Cliente:
- se le Merci devono essere distrutte: in questo caso, il Venditore esigerà un certificato di distruzione emanato dalle autorità pubbliche competenti o da una società debitamente autorizzata;
- se le Merci devono essere rese: in questo caso, il Venditore preciserà al Cliente a quale spedizioniere dovrà affidare le Merci e le istruzioni di reso.
Le Merci dovranno essere rese entro i sette (7) giorni successivi alle istruzioni del Venditore, nel loro imballo originale e in perfetto stato.
In caso di non conformità o di vizi apparenti della Merce consegnata, debitamente constatati dal Venditore alle condizioni di cui sopra, il Cliente otterrà un credito corrispondente all’importo della suddetta Merce, ad esclusione di ogni penale o altro indennizzo.

Articolo 7: Resi – Conseguenze:

Ogni reso di Merce deve essere oggetto di un autorizzazione scritta da parte del Venditore. Ogni Merce resa senza tale autorizzazione potrà essere rifiutata dal venditore o, a scelta di quest’ultimo, tenuta a disposizione del Cliente, e non darà luogo alla formazione di un credito, qualunque sia la causa del reso.
Salvo il caso di Merce non conforme o che presenti un vizio apparente, le spese e i rischi del reso saranno a carico del cliente.
Qualsiasi restituzione accettata dal venditore darà luogo – a patto che le Merci rese siano in condizioni tali da permetterne la commercializzazione, in particolar modo per quanto riguarda la confezione – alla costituzione di un credito a favore del cliente, dopo verifica qualitativa (verifica del buono stato dei prodotti e delle confezioni) e quantitativa della Merce resa.

Articolo 8: Prezzo

I prodotti sono forniti alla tariffa in vigore alla data di emissione dell’ordine, così come indicato sulla Conferma d’Ordine, e il Cliente dichiara di aver preso conoscenza delle tariffe prima di concludere l’ordine. Qualsiasi cambiamento di prezzo della Merce sarà immediatamente applicabile ad ogni ulteriore ordine.
Tutte le imposte, tasse, diritti, o altre prestazioni dovute in applicazione dei regolamenti del Paese del Cliente saranno a carico del Cliente stesso.
Il cliente ha a disposizione un termine di quindici (15) giorni a partire dal ricevimento della Conferma d’Ordine per provvedere alla contestazione.
Trascorso questo termine, il Cliente decadrà dalla facoltà di far valere ogni contestazione al riguardo. Ad ogni buon conto, il pagamento della fattura da parte del Cliente presuppone la piena accettazione della stessa e l’espressa rinuncia a contestarla.

Articolo 9: Pagamento

Le condizioni di pagamento figurano sulla Conferma d’Ordine inviata dal Venditore al Cliente. In mancanza di indicazioni relative al termine di pagamento, l’ordine deve essere pagato anticipatamente, a partire dalla data di ricevimento della Conferma d’Ordine. Il Venditore non procederà quindi alla gestione dell’ordine che dopo aver ricevuto sul suo conto bancario un bonifico di importo corrispondente al valore dell’ordine.
Tutte le spese legate all’emissione dei pagamenti da parte del cliente sono a carico di quest’ultimo. In caso di sconto per pagamento in contanti, questo sarà dedotto dal nostro Fatturato imponibile; l’importo detraibile dell’IVA e di tutte le altre tasse della stessa natura dovrà dunque essere diminuito dell’importo delle tasse afferenti allo sconto. La nostra società paga le tasse sul Fatturato in base a questi addebiti.
Il pagamento sarà effettivo con l’incasso entro i termini e non con il semplice rilascio di una cambiale o l’emissione di un assegno, che comportano un obbligo di pagamento.
Ogni inadempienza o ritardo di pagamento rispetto alla data di scadenza riportata sulla fattura comporta automaticamente e senza alcuna messa in mora preventiva la percezione di interessi di ritardo, conteggiati al tasso di 1,5 volte il tasso di interesse legale (pubblicato dalla Gazzetta Ufficiale) al giorno della fatturazione degli interessi di ritardo. Queste penali decorrono fino al completamento del pagamento.
Ogni mancato pagamento alla data di regolamento riportata sulla Conferma d’Ordine varrà, senza alcuna messa in mora preventiva, come decadenza del termine per corrispondere la totalità delle somme dovute dal Cliente.
In caso di ritardo o di mancato pagamento, il Venditore potrà sospendere tutti gli ordini e le consegne o esigere per tali ordini un regolamento in contanti, fatto salvo il ricorso a qualsiasi altra via d’azione. In caso di ritardo o mancato pagamento 48 ore dopo una messa in mora infruttuosa, la vendita sarà rescissa a tutti gli effetti a discrezione del Venditore, che potrà chiedere la restituzione della sua Merce, fatta salva ogni altra azione.
Il cliente dovrà rimborsare tutte le spese esposte dal Venditore a titolo di conservazione del credito e della riscossione delle somme dovute, ivi compresi gli emolumenti dei pubblici ufficiali.
In nessun caso il Cliente potrà sospendere i pagamenti o procedere a una compensazione senza l’autorizzazione preventiva o scritta del Venditore.

Articolo 10 : Clausola di riserva di proprietà

Il venditore conserva la proprietà della Merce venduta fino al pagamento integrale ed effettivo del prezzo in capitale e interessi.
Fino al completamento del pagamento del prezzo, al Cliente sarà proibito conferire garanzie o pegni sui prodotti sotto riserva di proprietà o utilizzarli a titolo di garanzia. Il mancato pagamento di una qualsiasi delle scadenze potrà comportare la risoluzione della Merce a rischio e pericolo del Cliente.
Queste condizioni non ostacolano il trasferimento del Cliente, fin dalla consegna della Merce, alle condizioni dell’articolo 5 delle presenti CGV, dei rischi di perdita e di deterioramento dei beni sottoposti a riserva di proprietà, così come la responsabilità di qualsiasi danno o pregiudizio che questi potrebbero causare, qualunque possa essere la causa (difettosità, violazione di leggi e normative in vigore, attacco ai diritti di terzi, come ad esempio diritti di marca, brevetto, etc.)
Il cliente dovrà di conseguenza stipulare una assicurazione che garantisca contro i rischi nati dalla Merce a partire dalla consegna della stessa.
Finché il prezzo non sarà stato pagato integralmente, il Cliente dovrà contrassegnare la Merce consegnata dal Venditore, evitando di mescolarla con altre Merci della stessa natura provenienti da altri fornitori.
In mancanza di contrassegno, il Venditore potrà esigere il rimborso o riprendere le merci ancora in stock senza distinzione di origine.

Articolo 11: Competenza – Contestazioni

Ogni controversia relativa all’interpretazione e/o all’esecuzione delle presenti CGV e/o agli ordini emessi nei confronti del Venditore e alle conseguenti vendite sarà sottoposta alla legge francese e alla competenza esclusiva del Tribunale di Commercio di PARIGI, nonostante appello in garanzia o pluralità dei convenuti, anche per le procedure d’urgenza o conservative, per direttissima o su istanza.

Articolo 12: Disposizioni finali

L’eventuale nullità di una o più condizioni contenute nelle presenti CGV non comporta la nullità dell’insieme delle condizioni stesse.

Consegna gratuita

in Francia

Cliente Servito

0 826 10 28 61

Pagamento sicuro

Visa American Express Mastercard Paypal